in collaborazione con 

 CORSO DI ALPINISMO

ALTA MONTAGNA

I miei corsi di Alpinismo – Alta Montagna hanno l’ obiettivo di insegnare ” sul campo ” tutte le nozioni tecniche dell’ alpinismo classico ” di conserva “, e cioè del procedere insieme legati in cordata, con piccozza in mano e ramponi ai piedi, mettendo in pratica i necessari accorgimenti per una buona sicurezza.
Ci muoveremo in un contesto di alta montagna, con abbigliamento e attrezzature adeguate, su diversi terreni d’ avventura, dal ghiacciaio ai pendii di neve, dai canali alle creste di misto, per raggiungere alcune belle e classiche cime delle nostre Alpi.
Il corso è adatto anche a chi non ha maturato esperienza, è richiesto però un buon allenamento di base alle lunghe camminate….

Ecco il programma, tenendo conto che le gite potrebbero subire dei cambiamenti legati alle condizioni del tempo e del terreno….

 

13/14 giugno

CORBORANT    mt. 3010

    dal rifugio Dahu del Sabarnui mt.1700

    per il Buco della Marmotta

                    Il Corborant con i suoi 3010 mt. è la seconda cima delle Alpi Marittime.           

Il magnifico avvicinamento si snoda attraverso pascoli, laghi e rocce per arrivare poi al famoso Buco della Marmotta. Da qui, seguendo un aereo ma attrezzato percorso di cresta, si raggiunge la cima.

    

20-21 giugno

BECCA DI GAY    mt. 3621

  dal rifugio Pontese mt. 2200

    via normale dalla diga di Teleccio

Imponente e importante montagna sullo spartiacque
tra la Valle di Cogne e la Valle dell’Orco.
Si accede dal ghiacciaio di Roccia Viva e poi dal ripido canale est. Eccellente belvedere panoramico.

 

4-5 LUGLIO

CIAMARELLA   mt. 3676

dal rifugio Gastaldi  mt. 2659

    via normale dal ghiacciaio della Ciamarella

Vetta rocciosa e nevosa, la “regina delle Valli di Lanzo”,
la più alta al centrodi uno splendio anfiteatro,
con a fianco la Chalanson, l’Albaron, la Bessanese,
la punta Maria e la Croce Rossa.

18-19  luglio

LYSKAMM OCCIDENTALE   mt. 4481

dal rifugio Quintino Sella  mt. 3585

via normale dal colle di Felikjoch

 

Una montagna che non ha bisogno di presentazioni,
il suo nome evoca pareti e creste perfette,
nei sogni di tutti gli alpinisti.
Si raggiunge il Colle Felikjoch, poi crestine affilate ed esposte,
un ripido pendio a 45° e infine la cresta finale che porta in cima. 

Per ulteriori informazioni contattatemi